martedì 13 novembre 2018

PRIMA DI CAMPIONATO - RIVER RECCO


Testana li 12 Novembre 2018

 Finalmente si ricomincia.
Il calendario non è dei più benevoli e ci mette di fronte subito una corazzata come il River Recco …antagonisti di mille battaglie.

La tradizione , in quel di Testana , non ci vede come favoriti ; nei vari anni sempre sconfitti seppur di misura , ma la squadra è comunque confidente di mettere in campo una buona prestazione.
Al campo ci presentiamo in 9....


(Robusto/Bori/Bravoco/Picciolo/Renna/Galliano/Libanti/Bruzzone/Canepa) , mentre gli avversari in 2156653427427……..purtroppo per loro si gioca in 7.

Mister Mussini si presenta negli spogliatoi e , come sempre, presenta il modulo con il quale la squadra scenderà in campo……..sorpresa e sconcerto tra i presenti………..il modulo sarà………… 1-2-3 STELLA !!!
 
Vado a spiegare come è stato letto questo modulo dai giocatori (noti conoscitori di regole di giochi ormai andati perduti nella memoria….in particolare quello della Bottiglia, non utilizzabile per ovvi motivi) :

“Tutti i giocatori, salvo il centrale difensivo , si pongono dietro una linea; mentre lo stesso si pone di spalle appoggiato a un albero o a un muro a circa una ventina di metri (nel nostro caso la porta). Il centrale (Peo) scandisce a voce alta e chiara "Un, due, tre ... stella" e quindi si volta verso i giocatori. Questi ultimi possono muoversi fintantoché Peo è di spalle, ma devono immobilizzarsi quando questi si volta a guardarli. Se un giocatore si muove mentre osservato deve tornare a centrocampo   . La cosa si ripete fino a che uno dei giocatori vince raggiungendo o superando la posizione del centrale difensivo (l’area di rigore)”.

Ora…….i nostri pensavano che anche il River Recco applicasse le stesse regole invece, i bastardi, quando Peo li guardava si muovevano ugualmente  al contrario di noi (ligi al dovere).
Passa un quarto d’ora e siamo 0-3 ……….sconcerto tra le file dello Sheffield………..a questo punto Mister Mussini ritiene opportuno spiegare che il modulo non doveva essere preso proprio alla ‘lettera’ ;  la squadra si assesta senza badare più a Peo che continua comunque a gridare 1-2-3 Stella …1-2-3 Stella ….

Fortunatamente riusciamo a segnare con Renna  (diagonale) portandoci sul 1-3,  ma un'ulteriore gol del Recco porta le squadre nell’intervallo sul l' 1-4.

Nonostante il passivo, la squadra è però fiduciosa di riuscire a ribaltare la situazione ed infatti entra nel secondo tempo con altro piglio mettendo in seria difficoltà gli avversari. Facciamo altri 2 gol , uno con punizione dal limite (studiata chiaramente in allenamento) e schema Bori-Renna che piazza la palla sul primo palo beffando il portiere ed il secondo con Emy da distanza ravvicinata.....
Ci mettiamo poi nelle condizioni di pareggiare nel finale ancora con Emy, ma purtroppo il suo tiro a distanza ravvicinata viene respinto dal portiere e la partita si chiude poco dopo.

Anche quest’anno Testana si rivela campo ostico ………
 

Ma ai nostri serve ben altro per demoralizzarsi ed infatti parte subito il TERZO TEMPO con avvistamenti di creature mitologiche e cene a base di focaccia al formaggio e musica dei Village People in sottofondo…….

 

 
 
 
VOTO DI SQUADRA : 6.5 (media tra il 5 del primo tempo e l'8 del secondo)
 
E arriviamo al temutissimo PREMIO LARVA . Il punto della serata se lo aggiudica CANEPA MAX per essere arrivato ultimo al campo e per l'sms di avviso arrivato con 2 ore di ritardo!!!

A.B.

martedì 23 ottobre 2018

Amichevole : PETRONIESE – ANNI 60


Coronata li 22 Ottobre 2018

Angolo della cultura:

Definizione di Amichevole

I dati statistici dell'amichevole tra club (risultato finale, presenze degli atleti e punteggi) non hanno - solitamente - valenza ufficiale. Ciò si deve al fatto che le squadre programmano le amichevoli nel precampionato, ovvero prima della stagione ufficiale, con obiettivo di preparazione o allenamento. Assumono, al contrario, maggior rilevanza le amichevoli delle Nazionali avendo, queste ultime, un calendario meno fitto rispetto ai club. Per tali selezioni, questi incontri servono a prepararsi in vista di tornei internazionali. Il relativo calendario inquadra delle "finestre", generalmente coincidenti con la sospensione dell'attività per i club.

 
Ora…….la nostra amichevole del giorno (che ne segue un altro paio con risultato negativo per cui non degne di nota)  non è certamente all’altezza di un’amichevole internazionale ma , senza timore di esagerare, certamente di un buon Boca-River in una Bombonera con tutto esaurito….
La Petroniese , nominata così in onore di San Petronio (vescovo di Bologna e ricostruttore della città intorno al 1180)


si presenta in campo sfoderando tutti i luoghi comuni di fair-play ….’siamo tutti over-50’, ‘non tocco palla dal 1975 ‘, ‘giochiamo in onore della coppa Cobram (cit. Fantozzi)’, ecc ecc.

Peo, da vecchio volpone qual è, subodora il tranello e risponde con un ‘beati voi che siete così giovani ‘ ….o roba del genere.
La partita ha inizio e subito il bluff viene scoperto….. squadra avversaria ben schierata in campo e 2/3 elementi forti e veloci .
Infatti i nostri eroi, di cui abbiamo una diapositiva,

 
 si fanno subito sorprendere e vanno sotto per 2-0 nel primo tempo.

Consulto in panchina e la squadra rientra in campo con nuovo piglio e soprattutto con due nuovi innesti di qualità: Renna e Bonanno (gradito ritorno).
La musica cambia e , complice anche un vistoso calo fisico degli avversari, gli Anni 60 si portano sul 4-2 con una splendida quaterna di Renna …..in grande spolvero, si porta a casa la palla (di Galliano).
Inutile il gol sul fischio finale della Petroniese che fissa il risultato sul 4-3 per noi
 
 
Nota di merito a Fabiano che, nonostante sia ovviamente al 50% a causa del brutto infortunio occorsogli, si comporta ottimamente appoggiandosi sui compagni e facendo girare la palla in modo fluido. Un primo mattoncino per rivedere a breve il vero Fabiano!!

FORZA SHEFFIELD!
A.B.

venerdì 7 settembre 2018

ANNATA 2018/19 - Amichevole 6 settembre 2018

Coronata li 6 settembre 2018


Come nelle migliori tradizioni vinicole, ecco che anche quest’anno siamo giunti al periodo della ‘vendemmia’ calcistica , laddove tutta la dirigenza degli ANNI 60 ed in primis il suo Presidentissimo Marco Galliano cominciano a mietere vittime sul mercato calcistico.
Allo scopo di visionare nuovi talenti e lo stato di forma dei ‘vecchi’ , ecco che si cominciano ad organizzare amichevoli e preparazioni atletiche.
In questo contesto, si colloca la prima amichevole stagionale ….manco a farlo apposta contro una vecchia conoscenza il Paradiso della brug…fr.lli Vento.
I giocatori, convocati in largo anticipo ,  si presentano al campo sportivo di Coronata motivati e puntuali. Molta curiosità tra i tifosi soprattutto per i visi nuovi…..in pratica solo per il fratello di Roby , Bruzzone Paolo accolto con cori e applausi .
Nel pomeriggio si era sparsa la voce che i due fratelli avrebbero messo in pratica la famosa ‘catapulta infernale’ dei fr.lli Derrick (Holly &Benji), ma in seguito si è rivelata una notizia del tutto infondata…..
Nel pre-partita da segnalare il clima irreale dovuto alla presenza , in lontananza, del Ponte Morandi…..tristezza al solo guardarlo…..

Ma la vita và avanti e , dopo aver anche riservato un pensiero all’amico Albasini purtroppo coinvolto in un grave incidente  (FORZA MASSIMO) , la squadra scende in campo.

Il Mister in pectore Galliano decide , dopo un referendum popolare negli spogliatoi , di schierare la squadra con il modulo a ‘spirale’…..



In partenza , questo vorticare di posizioni in campo, sembra mettere un po’ in difficoltà il portiere Burlando che al calcio d’inizio si posiziona in mezzo al campo……pronto intervento del Mister che gli indica la sua posizione tra i pali. 
Partita sostanzialmente equilibrata , fino a quando una palla lunga e sostanzialmente innoqua viaggia verso il ns portiere il quale , attratto da un campo magnetico generato dal vortice a spirale non riesce ad uscire…..tocco dell’attaccante e 1-0 per la Brugola.
Il primo tempo finisce così…con 0 tiri in porta da entrambe le parti.
Un po’ più spumeggiante il secondo tempo, laddove la Brugola si porta in Paradiso (scusate il gioco di parole) sul 3-0. 
Ecco però uscire lo spirito degli Anni 60 che con un doppio colpo di coda si portano sul 3-2.
Proprio quando sembrava si potesse arrivare al pareggio , ecco però un’ulteriore gol dei nostri avversari , diagonale per il 4-2. 
Risultato un po’ troppo pesante, meno male che ci pensano le scarpe rosse (pilotate da Max ) con un preciso pallonetto a portare la squadra sul risultato finale di 4-3.

Alla fine:
-      buona sgambata 
-      buona compagnia
-      buon clima
-      …e Bruzzone Paolo cazziato perché ha fatto un colpo di tacco in partita (nota specialità del Presidente). Rischio di multa scongiurato in quanto nuovo e non poteva sapere……

Le pagelle per le amichevoli non le faccio…..vi lascio con la foto dei nostri eroi:




mercoledì 23 maggio 2018

CALCIOMERCATO 2018/19

La notizia era nell'aria da giorni, ma solo adesso è divenuta ufficiale: mister Mussini e gli ANNI 60 proseguono insieme. Raggiunto l'accordo per il rinnovo di contratto del tecnico rossonero, che rimarrà in sella almeno fino al 30 giugno del 2019, con opzione valida anche per la stagione 2019-2020.
Ecco, di seguito, il comunicato ufficiale, apparso sulla chat degli ANNI 60: "La S.S. ANNI 60 SHEFFIELD, nella persona del Patron Marco Galliano, comunica di aver raggiunto l’accordo per il prolungamento di contratto con mister Luca Mussini fino al 30 giugno 2019, con opzione per la stagione 2020. La Società esprime grande soddisfazione ed orgoglio per l’intesa raggiunta, determinati a dare continuità ad un progetto ambizioso, al fine di raggiungere sempre nuovi e prestigiosi obiettivi. La firma sul contratto è già stata posta con soddisfazione da entrambe le parti . L’intera famiglia rossonera augura a mister Luca Mussini un grosso in bocca al lupo per il proseguimento di lavoro in vista dell’inizio della nuova stagione". 


Il tecnico ha voluto comunque rassicurazioni sulla conferma della rosa attuale con possibile rafforzamento in base alle disponibilità economiche del Patron Galliano (esigue in quanto ha dovuto cambiare l'auto).
Il Direttore sportivo e il Presidente non han perso tempo e subito hanno prolungato il contratto ad un paio di Senatori (intortati con dolci e caffè....):





Si prevede un mercato scoppiettante...........

martedì 8 maggio 2018

QUARTI DI FINALE TORNEO OVER 40


Il Paradiso lo preferisco per il clima, l’Inferno per la compagnia (O.Wilde)

 Quarti di finale – Bar Diana/ANNI 60 – Coronata B

Non è una serata come le solite.

Al campo ci si ritrova in 12 + 1 Mister + 1 epurato + un’ex + un’ex-Mister. Credo che il grido di battaglia ‘DIANA SUCA’ sia stato preso come un’invito e alla festa-sexy sono giunti in tanti.

Solite difficoltà per il Mister che, con la bella stagione, si ritrova a fare i conti con una rosa allargata . Già nelle convocazioni gli tocca lasciarne un paio a casa e tocca ad Emy (venuto comunque al campo per incitare i compagni….per lui si parla di una destinazione estera per il prossimo anno …il Tirana cerca una punta) e il Presidente Galliano che con l’occasione, procede a convertire il campo di allenamento in orto botanico per rientrare delle spese sostenute durante l’anno e fare concorrenza all’Euroflora.

 

Che la serata fosse strana lo si è capito immediatamente quando, nella partita prima di noi, l’arbitro è caduto infortunato (si teme un lungo stop per strappo al bicipite femorale)….partita sospesa e sfottò indirizzati all’arbitro …il quale l’ultimo scatto l’aveva fatto giusto per arrivare dal divano al frigorifero….

Una volta finito di ridere, Mr Mussini snocciola la formazione iniziale:

 
La partita si sviluppa con un sostanziale equilibrio iniziale (tema fisso delle ns ultime partite), quando una ‘scellerata’ rimessa laterale di Luca verso il centro campo coglie impreparato il compagno e consegna la palla all’avversario ….il quale ci pensa poco e spara una cannonata verso Robusto che, purtroppo, non riesce a trattenere.

Sotto 1-0 sostanzialmente non cambia nulla e la partita prosegue con un po’ di occasioni da una parte e dall’altra ma senza particolare costrutto…..diciamo occasioni ‘fortuite’ e non create.

Intervallo e Mr Mussini cerca di dare una scossa alla partita sostituendo Canepa/Perfumo con Bonanni/Martini con le stesse direttive tattiche.

La mossa purtroppo non dà gli esiti sperati e andiamo sotto 3-0. Comincia un po’ di nervosismo, stranamente più tra le file avversarie che tra le nostre……ma ne approfittiamo solo marginalmente procurandoci un rigore per fallo di mano in area ottimamente realizzato da Giando.

Tempo 30 secondi ed è 4-1 con un tiro a fil di palo che sorprende Robusto.

La partita sostanzialmente finisce lì per noi fino al 6-2 finale (rete di Martini) e …tutti a casa.

 

Insomma , prendendo spunto dal titolo del blog,  vincere i tornei è bello … ma anche perdere in vostra compagnia non è male! FORZA ANNI 60!

Veniamo alle pagelle del Blogger. Visto che il torneo si è concluso e che per la partita in questione c’è ben poco da dire (abbiamo sbagliato tutti), mi diletterò a dare i voti all’annata (naturalmente mia opinione personale, per cui assolutamente fallibile):

ROBUSTO 8 : Si è sempre fatto trovare pronto. Alcune partite le ha giocate da infortunato, ma sempre con il massimo impegno. Direi che il numero di parate effettuate supera abbondantemente gli errori che purtroppo non possono non esserci.
BRAVOCO 9 : Ottima annata dell’alfiere difensivo. Uno dei pochi che non ha dovuto pagare dazio agli infortuni , si è sempre distinto per interventi risolutivi anche ruvidi ma sempre corretti. Quest’anno anche uomo-punizioni.

BENZI 7.5 : Nella partite in cui ha giocato, ha sempre dato il suo contributo . Molto positivo da ‘ultimo uomo’, tende a perdersi un po’ sulla fascia ed in mezzo al campo.
BORI 7 : Voto fino a gennaio scorso, laddove penso si sia distinto in mezzo al campo. Dopo l’infortunio è partita la fase di recupero fisico che purtroppo non l’ha potuto far arrivare al 100% per tempo.

PICCIOLO 7.5 : Anche lui alle prese con guai fisici che l’hanno tenuto lontano dai campi per qualche partita. Una volta tornato (e nella prima parte della stagione) ha comunque messo in campo tutto quello che aveva risultando sempre tra i più positivi.
FORMISANO 7.5 : Come per Picciolo, anche lui alle prese con malanni in stagione che non l’hanno mai portato al 100% di forma.

BONANNI 7 : Schierato sulla fascia il più delle vote è risultato decisivo con accelerazioni e preponderanza fisica. Da rivedere nell’attenzione alla fase difensiva.
PERFUMO 8,5 : Vero trascinatore per buona parte della stagione. Finisce un po’ acciaccato ma sempre sul pezzo!

NAPOLI  8.5 : Salta buona parte della stagione per pubalgia, ma quando torna è devastante con un buon numero di gol. Peccato per le assenze iniziali, probabilmente ci avrebbe portato un po’ più alti nella classifica del girone

GALLIANO 8 : Per buona parte delle partite, un’impiego alla ‘Altafini’. Mezzo voto in meno per il mancato gol di tacco……. Sicuramente si dirà che siamo usciti perché mancava lui….
LIBANTI 8,5 : Sorpresa del campionato…lo davano per giocatore di cristallo ed invece si è ritagliato un ruolo da assoluto protagonista

BRUZZONE 7 : Anche lui, voto al netto dei problemi fisici che lo hanno attanagliato in stagione. Nel finale di annata si riscopre utile e al servizio della causa.

CANEPA 7 : Si salta parecchie partite e quando gioca si attira tutti i calci degli avversari.......annata difficile ma grande attaccamento alla squadra.
MARTINI 6,5 : Nelle (poche) partite disputate ha fatto il suo con anche alcuni gol di buona fattura.

BONANNO 10 : Fino all’infortunio, all’inizio della stagione, stava arando la fascia……la sfortuna si accanisce su di lui. Alla prossima....
RENNA 6,5 : Qualche apparizione in questa annata sfortunata condita comunque da gol importanti.

PELIZZA 6,5 : Bombardato dagli infortuni e dalle Comunioni, si vede solo all’inizio della stagione (con ottime prestazioni) per poi scomparire dai radar.

MUSSINI 10 : Per giustificare il voto, basterebbe il livello di pazienza che ha dovuto utilizzare per sopportarci. Comunque sempre lucido nelle analisi del pre/durante/post partita con alcuni intuizioni da tecnico ‘navigato’.

 


VINCITORE PREMIO LARVA  : PICCIOLO
Risultati immagini per larva gif

 
A.B.

sabato 5 maggio 2018

OTTAVI DI FINALE TORNEO OVER 40

04 Maggio 2018 – Campetto B di Coronata


Ottavi di finale….ci siamo……colpiti, defraudati, infortunati ma sempre vivi!

Al grido di : “ Chi si astiene dalla lotta è un gran fio di una mign***a”  ,  gli ANNI 60 notoriamente estimatori di tutte le mamme, si presentano al campo in 12 (tredici con il ‘leggendario’ mister Mussini, quattordici con il mitico ‘mister-in-pectore’ Scasso).

L’appuntamento è uno di quelli da non mancare contro gli avversari di mille battaglie , il RIVER RECCO.
Sarà che ormai siamo abituati a certe partite , ma negli spogliatoi si respira (finchè Bori non apre la sua cremina) un clima rilassato . Si ride, si scherza, si dipinge sui muri, si ineggiano un paio di slogan contro lo Stato, si parla di Euroflora….insomma le solite cose.

Anche il Mister si adegua al clima e ,  probabilmente approfittando della cosa, butta lì la formazione ……tanto sa che il Presidente non può dirgli nulla in quanto deve gestirsi una rosa ampissima con conseguenti difficoltà nei cambi.
Se la caverà benissimo….ma questa è un’altra storia….

Insomma, la filosofia iniziale è quella del ‘primo non prenderne’…..e per i primi 10 min sembra funzionare in quanto la partita rimane bloccata sullo 0-0. Purtroppo la malasorte ci mette lo zampino e, da una rimessa laterale dei nostri avversari, ne scaturisce un colpo di coscia del centravanti avversario che beffa il nostro portierone. 
Uno a zero e cambi immediati. La squadra risulta più offensiva , ma il giochino purtroppo non funziona e a causa di un paio di pasticci difensivi andiamo sul 3-0 per il Recco.
La squadra comunque c’è e si riesce comunque a segnare con un rigore (fallo di mano ineccepibile) di Giando.
Si va al riposo sul 3-1 ma con parecchie colpe da parte nostra.
Si capisce comunque che la partita è giocabile con buone possibilità di portarla a casa….ed infatti (fortunatamente) inizia lo show di Napoli che comincia a segnare e a portarci a ridosso dell’avversario..prima sul 3-2 per loro ,  sul 4-3 (sempre per loro…partita ad inseguire), e poi sul 4-4.
Mancano ormai 5 min alla fine e arriviamo ad un episodio da VAR…lancio verso Giando, il difensore recchese interviene con una mano (stra-nettamente) ma per l’arbitro non c’è niente; l’azione prosegue tra le nostre proteste e addirittura i nostri avversari vanno a rete. 
Un po’ di parapiglia ma palla in centro. L’arbitro segnala 3 min di recupero, sembra finita, ma è lì che escono fuori le grandi squadre ……Mister Mussini mette in campo tutte le bocche da fuoco lasciando Bori (subentrato a Peo) e Picciolo a sbrigare le pratiche difensive con non poche difficoltà. Ma il rischio dà i suoi frutti e da una mischia nell’area del Recco ecco uscire la palla giusta per Antonio che la butta dentro. E’ il 5-5 finale che ci porta ai rigori.
Potevano anche arrendersi prima, tanto si sa che ai rigori passiamo noi (mi tiro stà gufata a gratis…) ed infatti facciamo un bel percorso netto di 5 gol (Max-Formi-Giando-Gallia-Emy) contro i loro 4 e …..RECCO-SUCA!

Tanti saluti e TERZO TEMPO in pizzeria …



…laddove partono discussioni su come dev’essere la fase difensiva, sul fatto che siamo troppo anarchici ecc ecc…
Effettivamente , vedendo la formazione di Mr Mussini, qualche dubbio ci era venuto…


e anche lo stato in cui abbiamo lasciato il campo di Coronata, poteva farlo pensare




Ma vabbè….abbiamo vinto….chissenefrega…..



 VOTO DI SQUADRA 10:  A questo giro mi sento di dare un voto alla prestazione collettiva (forse solo Antonio, nonostante la sua solita partita di merda, merita una menzione particolare visti i 4 gol) .  Partita difficile e resa anche tale per nostri demeriti, ma siamo comunque stati eccezionali a rimetterla a posto…per cui BRAVI TUTTI!

PREMIO LARVA del giorno : PICCIOLO (per un liscio da Maidiregol)

PREMIO LARVA - Classifica generale


3Pt : Picciolo


2Pt : Benzi

1Pt : Canepa, Libanti, Bori, Napoli, Galliano, Robusto, Perfumo, Martini



A.B.





venerdì 20 aprile 2018

VENTIDUESIMA GIORNATA TORNEO OVER 40 - GIRONE B

Ledakos – Giovedì 19 Aprile 2018

Siamo arrivati finalmente alla resa dei conti. Ecco la partita da dentro o fuori! O vittoria O morte! Chi si ferma è perduto!...non dire gatto se non ce l’hai nel sacco…….fallo è quando arbitro fischia……….sopra la panca la capra campa…ecc……
Insomma, gli ANNI 60 devono vincere per sperare di beccare almeno un sesto posto che gli permetta di evitare le prime due dell’altro girone e contemporaneamente pescare il RIVER RECCO (per gli ignoranti della storia calcistica dei nostri eroi, il Recco è notoriamente indicato come nemico numero 1 e fonte di tutti i mali!).

La partita si svolge contro il Fieschine…..per un problema di comunicazione interno , molti giocatori degli Anni 60 leggono FIASCHINE e identificano la partita come una ribotta a base di vino…….ci si presenta al campo in 14 (compresi Mister e dirigente). Visto lo spogliatoio ridotto, ci si organizza con turni di 5 min per cambiarsi e poi riscaldamento in campo.
Primo turno per Bonanni/Bori/Formisano e via così…..

 
 
Alla spicciolata arrivano un po’ tutti


….delusione collettiva quando diventa chiaro che trattasi di partita e non di ‘sagra del vino’ , ma ormai era tardi e si fa buon viso a cattiva sorte.

Mister e Presidente arringano negli spogliatoi per caricare le truppe che entrano in campo con buon piglio
 
e con questa formazione:

 
Inizia la partita e, come da analisi tattica del Mister, gli Anni 60 pensano innanzitutto a posizionarsi bene in campo e a subire il meno possibile. Questo porta, nel primo quarto d’ora, a praticamente zero tiri in porta dell’avversario e a due gol dei nostri in contropiede……e che gol!!!.........il primo è segnato dal Presidente-imbianchino che trafigge il portiere avversario con un preciso diagonale , mentre il secondo dall’ottimo Libanti con un diagonale d’esterno .

La partita si incanala nella giusta direzione e permette al Mister di effettuare già un paio di cambi che portano al 3-0 con una splendida triangolazione Napoli-Benzi-Formisano che porta al gol quest’ultimo.

Già dopo il primo tempo, gli avversari non sembrano in grado di impensierire i nostri che , infatti, procedono imperterriti a segnare con Bonanni (2), Canepa e Napoli.

Da segnalare solo un paio di cose :

1)      Canepa appena entrato è immediatamente falciato ….giusto il tempo di segnare e deve , suo malgrado, rientrare in panchina per botta alla spalla. Can da botte! …povero….

2)      Napoli , per una rimessa a nostro favore e un po’ di falletti subiti, si innervosisce e spara un missile a gioco fermo in direzione della porta di Robusto (svegliandolo…poverino) . L’arbitro cerca di calmarlo senza estrarre il cartellino (forse dovuto) e gli fa presente che stà vincendo 6-0 ….gli avversari si incazzano dandogli dell’Insensibile.

3)      Il Fieschine (ogni tanto metto il nome giusto sennò ce lo ricordiamo male) segna il gol della bandiera.

Insomma , alla fine il risultato si fissa sul:

 
 
e le squadre lasciano il campo in buon ordine:

 
PAGELLE DEL BLOGGER

ROBUSTO n.g. :  Praticamente inattivo, a parte un paio di prese di normale amministrazione. Tiri ne hanno fatti, ma continuavano a beccare i difensori davanti a lui…
BRAVOCO 7.5 : Aveva a che fare con l’avversario forse più ‘ostico’ e l’ha praticamente annullato.

BENZI 7 : Ottimo lavoro in fase di spinta e di copertura a Peo. Di testa perfetto….da rivedere i piedi …ahahh

BORI 7 :  Come per Benzi , sforna il contropiede per il 2-0 di Libanti. In ripresa.

FORMISANO 7 :  Ottime geometrie a centrocampo, si pone a frangiflutti centrale lasciando libertà di attaccare a Emy.
LIBANTI 8.5 : Prestazione monstre sia in attacco che in aiuto alla difesa . I tifosi hanno già intuito che il Presidente ha cominciato a pregustare una gustosa plusvalenza e hanno già indetto un paio di giornate di sciopero nel caso procedesse in quella direzione.

GALLIANO 8.5 : Prestazione convincente , approfitta della momentanea assenza di Napoli per mettersi in luce e ci riesce con un gol pregevole che sblocca la partita (e i compagni di squadra). Mezzo voto in più per la costante azione di collante (dovendo applicare anche la tappezzeria…) dello spogliatoio .
NAPOLI 7 : Prestazione stranamente nervosa , ma comunque efficace….non si può sempre segnare 5 gol (anche se tutti ce lo auguriamo). Sarà mica il Presidente che gli mette pressione?........mmmmhhh…..


PICCIOLO 7 : Vale quanto detto precedentemente per Bori/Benzi. Effettua un buon controllo della fascia limitando al minimo le incursioni avversarie.
BONANNI 8 : Entra e sfodera 2 gol d’autore . Ottima presenza fisica, dovuta anche al riscaldamento di un’ora e mezza……

CANEPA 7 :  Dieci minuti buoni, un gol e tante botte……. Ma c’è una taglia sulla sua testa???? Se si, fatecelo sapere che cominciamo a picchiarlo anche noi…… ahahah
PERFUMO 7 : Arrivato in corso d’opera (da altra partita) a dimostrazione dell’attaccamento alla squadra e questo gli vale un voto in più. Per il resto, normale amministrazione.

MUSSINI 8 : Prepara la partita in modo impeccabile e , visto il numero di giocatori da gestire , non era assolutamente facile.
BRUZZONE 10 : Si sacrifica come Dirigente . Anche per lui, encomiabile attaccamento alla squadra.



________________________________________________________________________________
PREMIO LARVA DEL GIORNO :  MARTINI E PERFUMO
Doppia segnalazione. Martini per il 'pacco' e Perfumo per lo stato larvale post-precedente-partita.

PREMIO LARVA - Classifica generale:

2Pt : Picciolo, Benzi

1Pt : Canepa, Libanti, Bori, Napoli, Galliano, Robusto, Perfumo, Martini

________________________________________________________________________________

Vi lascio quindi con la classifica finale del GIRONE B e al grido di RECCO SUCA!!!


A.B.