venerdì 24 gennaio 2020

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs FC Sharing


Via Tanini 23/01/2020

Uno e Trino….

Gli Sheffied Legends , dopo gli ultimi risultati negativi, decidono di dare una svolta alla loro stagione e richiamano in panchina il leggendario guru e maestro della panchina Mussini . Sarà l’alba di un nuovo corso?
Il Mister si presenta al campo di Via Tanini già bello carico e voglioso di mettere in pratica tutti i nuovi schemi studiati in questi mesi di riposo forzato (dissidi con il vulcanico presidente Galliano).

I punti chiave sono:

1)      Responsabilizzazione dei ‘vecchi’

2)      Formisano ‘Uno e Trino’ …..mi stò ancora chiedendo perché….

3)      Formisano alla Radovanovic ……

4)      Catechizzazione dei ‘nuovi’

5)      Preoccupazione per l’ex Mister Robusto tornato in porta con non si sa quale stato d’animo….Vendetta? Sollievo? …boh?

6)      Utilizzo del Presidente come centravanti

7)      …..

Comunque, come prima formazione del nuovo corso (contando anche numerose defezioni), viene scelta la seguente:

Il Mister purtroppo , non avendo ancora ricevuto il Transfer , deve accomodarsi in tribuna tenendosi in contatto con la panchina e  il suo secondo Bori tramite un sofisticato sistema di comunicazione che non stò qui a spiegarvi perché tanto non lo capireste….


Partita che si racchiude in pochi momenti……
 
1)      primo tempo con 1-0 per gli avversari complice un fallo a centrocampo per noi non fischiato

2)      secondo tempo sostanzialmente in equilibrio con parecchie occasioni da una parte e dall’altra e 2 gol subiti nel finale causa sbilanciamento in avanti per cercare il pareggio

 


VOTO DI SQUADRA: 6.5

Finale di partita che vede (finalmente ) l’estremo sacrificio del maledetto gufetto portasfiga che ci ha accompagnato le ultime 4 partite….

 

PREMIO LARVA 

Punto del giorno a Renna per essersi sdoppiato tra i convocati e poi sparire per la partita… 😛


Classifica generale:
3 PUNTI : RENNA
2 PUNTI : LIBANTI
1 PUNTO : AUGERI, BORI , BRAVOCO, CANEPA, CELLA , GALLIANO
 

 A.B.
 

 

venerdì 17 gennaio 2020

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs Levantes FC


Via Terpi li 16/01/2020
Sconfitta

Essere capaci di sorridere dopo una sconfitta è la migliore vittoria.
(Anonimo)

Qual è l’apporto di una sconfitta? Una visione più precisa di noi stessi.
(EM Cioran)

Ci vuole solo coraggio, o forse buon senso, per capire che le lezioni migliori sono di solito le più dure; e che spesso fra queste ultime c’è la sconfitta.
(Anthony Clifford Grayling)

Perdere è un modo di apprendere. E vincere, un modo di dimenticare quel che si è appreso.
(Carlos Drummond De Andrade)

Gli italiani perdono le partite di calcio come se fossero guerre e perdono le guerre come se fossero partite di calcio
(Winston Churchill)

La difesa sballata, il centrocampo endemicamente fioco, l’attacco scomposto di gente molto sollecitata a impaurirsi. E dove credevamo di andare?
(Gianni Brera, dopo la sconfitta dell’Italia con la Corea nel 1966)

 

Non so se si è capito, ma abbiamo perso e con gli ultimi in classifica ……..pensavo di trincerarmi dietro un ‘NO COMMENT’ riassuntivo dello stato d’animo della squadra , ma è giusto anche fare un po’ di cronaca.
Mr Robusto schiera la seguente legnosa formazione:

 Errori a profusione da parte di tutti. Si và dallo sbagliare passaggi di un metro al non muoversi minimamente in campo fino al non tirare in porta…

Alla fine due gol nostri , in finale di primo tempo su rigore (Galliano) e nel finale del secondo con tiro di Emy. Poco altro da segnalare se non una botta tremenda presa da Canepa (un bel viaggio a Lourdes sarebbe d’obbligo) che ci ha fatto temere problemi alle costole…. fortunatamente il giorno dopo il problema si è ridimensionato in una grossa botta…fiuuu.
Risultato finale:





PREMIO LARVA 

Punto del giorno a Bravoco per l'importante assenza.
Classifica generale:
2 PUNTI : LIBANTI, RENNA
1 PUNTO : AUGERI, BORI , BRAVOCO, CANEPA, CELLA , GALLIANO

sabato 11 gennaio 2020

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs Atletico Giovanetti

Coronata li 09/01/2020

Rientro dalle Ferie

Come disse il sommo Poeta Nino d’Angelo nella sua canzone ‘Festa a Capodanno’ che vi invito a scaricare da Youtube (il fatto che mi dia una quota dell’ 1% a download, non vuol dire nulla):

‘ che veglione che cenone 
luci rosse bianche e blu
nun a perso mai un invito 
ia ballato sulo tu
o sciampagne e mezzanotte 
lo stappato singhiozzando
e ho brindato mascherando 
questo viso da pierrot
e festa e capodanno 
regalama na gioia 
o vi' ca sto tremanno 
sta gelosia mannoia 
ce simmo imbambolati
ma simmo innamorati 
e paggine e stu bene 
lavimmo scritte nuie io e te
ammore ammore ammore 
parole senza fine
comme si tu pe me ‘

….. di champagne stappato e di feste onorate i Legend hanno abusato e , come volevasi dimostrare, alla prima partita hanno ‘buscato’….

A estrema testimonianza , ecco un contributo fotografico sull’entrata in campo del bomber Emilio:



La squadra si è radunata con largo anticipo sul ridente campo dei Tre Pini . Immancabile il pacco last minute di Renna, giustificato in quanto è stato  particolarmente sotto pressione durante il periodo natalizio (spero la capiate perché io non ve a spiego) . 
Siamo comunque in 9 giovani e forti (almeno una parte) per cui si parte con molto ottimismo.
Diamo subito il benvenuto anche ad un nuovo acquisto : Alessandro Massone
Non sa dov’è capitato, ma credo che cominci a farsene un’idea….probabilmente anche grazie a questo articolo..ahahaha
Comunque, torniamo a noi e al clima di fiducia della squadra ; negli spogliatoi andava tutto bene…. nuovi acquisti , la presenza essenziale di Levo e Curcio, l’assenza di Galliano, perfino il Mister sembrava sollevato nonostante la pressione dei Media di questi giorni che, senza tanti giri di parole, volevano la sua testa …e il tutto senza una particolare motivazione in quanto andavamo a giocare con i primi in classifica ….boh? Devono essere stati i fumi dell’alcool dal Capodanno.
Comunque ci ha pensato subito il Presidente a riportarci sulla terra con un videomessaggio :



…e l’apparizione contemporanea del gufetto dell’ultima partita (credo abbia fatto il nido dai Tre Pini).

Andiamo sul tattico; Mr Robusto presenta una formazione accorta (visto il buon livello degli avversari) , cercando di mettere Levo e Curcio il più vicini possibili in modo da provare a far male con ripartenze veloci. 


Il trucchetto funziona per l’80% della partita in cui i nostri Legend mantengono il vantaggio , seppur sempre con un gol di scarto, fino ad un 4-3 …ma purtroppo i nostri si sciolgono nel momento in cui gli avversari riescono a pareggiare e superarci. Purtroppo il tempo era quasi finito, così come le energie…

Risultato finale:



Pagelle:

AUGERI 6,5 : Para il parabile a parte una disattenzione su punizione dal limite nella quale prende gol sul suo palo. Non molte reponsabilità sugli altri gol.
BRAVOCO 6 : In difficoltà , come poche volte si è visto, sul suo diretto avversario …un tizio grande e grosso che copriva molto bene la palla girandosi velocemente nonostante il fisico da granatiere (in pensione).
BORI 6 : Senza un preciso punto di riferimento, cerca di non farsi trovare fuori posizione e di dare una mano a Bravoco a filtrare le palle sull’attaccante. A volte ci riesce, altre meno
MASSONE 6,5 : Prima partita con la squadra , ma si nota buona gamba e velocità . Alle prossime.
LEVO 8 : Doppietta e grande aiuto alla squadra . Da applausi lo scambio con Curcio per il suo secondo gol.
FORMISANO 6,5 : Messo sostanzialmente fuori ruolo sulla destra , si fa comunque notare con buoni spunti e con un gol.
CURCIO 7 : Si batte in avanti cercando di mettere in difficoltà la difesa avversaria che comunque lo contiene abbastanza bene (con le buon e le cattive). Riesce comunque a timbrare il cartellino anche stavolta….
BRUZZONE 6 : Entra al posto di Bori e anche lui trova le stesse difficoltà di posizionamento legate all’assenza di un’avversario diretto . Comunque se la cava.
LIBANTI 6 : Schierato sulla fascia sinistra , si fa notare più per l’apporto alla fase offensiva che difensiva. Comunque segnali di ripresa.


PREMIO LARVA 

Punto del giorno a Renna per l'assenza last minute .   
Classifica generale:
2 PUNTI : LIBANTI, RENNA
1 PUNTO : AUGERI, BORI , CANEPA, CELLA , GALLIANO







venerdì 13 dicembre 2019

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs Montenegro


Tre Pini li 12/12/19

IL GIORNO DEL GUFO

RECENSIONE:
Degno di uno dei migliori romanzi di Leonardo Sciascia , il ‘Giorno del gufo’ racconta le vicissitudini di un gruppo di ragazzi diversamente giovani che intraprendono un viaggio di notte, col freddo e la luna piena , verso un luogo ameno , dove il sole non riesce ad arrivare e si stagliano nel cielo 3 pini (non è vero , ce ne sono di più…che cazzo di nome è????)………..Comunque, dicevo, laddove si stagliano nel cielo 3 pini,  i nostri eroi intraprendono questo viaggio quasi spirituale che li porterà ad incontrare creature strane …
… si và dall’inquietante custode del campo, chiuso nella sua baracca e che risponde solo a domande ben precise su campo e arbitro...
… alla presenza di un altro gruppo di persone, più giovani , più veloci,  con i quali i protagonisti verranno a contatto più volte ….soccombendo ( ma non vorrei rovinarvi il finale) ….
….fino ad arrivare ad una figura mitologica della quale si erano perse tracce (da quando Conte si è accasato all’Inter) e che si pensava estinto …il famoso ‘Gufaccio portasfiga’ .
Parliamo di questo animale , se di animale si tratta …

Creatura magica e ancestrale, in quasi tutte le culture antiche il gufo è considerato una creatura magica figlia della notte, in cui si muove e vola. Con la sua straordinaria capacità di vedere nel buio rappresenta in tanti miti la profezia e la chiaroveggenza. In Cina i giorni del gufo anticamente erano i giorni perfetti per forgiare spade invincibili e specchi magici. Per gli indiani d'America il gufo protegge gli uomini durante la notte e viaggiando nell'oscurità diventa messaggero del mondo dei defunti. Nella tradizione degli aborigeni dell'Australia meridionale il gufo rappresenta lo spirito femminile e per questo è rispettato e protetto.

….noi lo associamo a Mister Mussini 😊 …..per chi non lo sapesse , glorioso ex-allenatore degli Anni 60 . Con lui la squadra ha raggiunto vette inavvicinabili e , da lassù , un’occhio critico sulla squadra lo butta sempre. Da personaggio mitico qual è, si pensa riesca a cambiare la sua forma in animali e cose ….in questo periodo lo si è visto soprattutto nella forma di gufo. Normalmente non lo si riesce a fotografare/filmare se non è lui stesso a farlo, ma stavolta siamo stati fortunati….ecco qualche testimonianza:

 
 
Della partita inutile parlarne…ahahah….poca fortuna e prestazione sotto il livello di sufficienza.

Da segnalare solo gli “estremi” , Samuele per gol e movimento continuo sul fronte offensivo e Carlo per le ottime parate che ci hanno tenuto in partita .

 
Buon NATALE e ci rivediamo con l’ANNO NUOVO , carichi e pronti a combattere per gli ANNI 60.

Vi lascio con il premio Larva :
il punto del giorno va ex-aequo all'accoppiata RENNA-CELLA per l'assenza last-minute .
Oggi esordio anche del 'Punto Farfalla' (contrario di quello larva) per Bravoco il quale , con grosso sacrificio, è riuscito a presentarsi al campo nonostante fosse impegnato fuori Genova (nella fattispecie, avendo Bravoco già un punto larva, in pratica sparisce dalla classifica).

PREMIO LARVA

  

Classifica generale:
2 PUNTI : LIBANTI
1 PUNTO : AUGERI, BORI , CANEPA, CELLA , GALLIANO, RENNA


 

venerdì 6 dicembre 2019

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs Man Ceres


Via Tanini , 05/12/2019

SEGNALI DI RISVEGLIO

In una fredda giornata di dicembre, laddove l’umidità si tagliava con il coltello e dove figure minacciose si stagliavano sui muri, ecco che i Legends sprigionano l’antico vigore (sul campo …non sotto le docce) e vanno a prendersi questa vittoria…..sofferta ma meritata.
 
I segnali incoraggianti per una buona serata c’erano tutti…

1)      La presenza di un’attaccante (Curcio) che tende a buttarla dentro volentieri….1 gol per lui e tanto movimento

2)      Non piove

3)      Il ritorno del redivivo Renna

4)      La voglia di salvare la panchina di Mister Robusto …. costantemente perseguitato da gufi , mostri e dal Presidente ..


 
Mister che presenta  la squadra con il ‘modulo Anti-Muss..ini reverso’ , studiato appositamente per esorcizzare l’aurea ingombrante del glorioso ex-Mister:
 

Il modulo si basa su una serie di spostamenti di ruolo tra i giocatori in modo da creare un flusso di antisfiga , quindi, troviamo Peo a centrocampo e Bori ultimo uomo , Bonanno a sinistra , Cella a destra ….e Galliano in panchina (quello non è cambiato…ahahaha).
La partita è abbastanza equilibrata con occasioni da entrambe le parti ma un paio di tiri da parte di Curcio/Cella ci portano subito sul 2-0. Purtroppo, un fraintendimento tra difensori nelle marcature su palla da calcio d’angolo porta gli avversari sul 2-1 nel finale di primo tempo.

Un secondo tempo che riparte con partita ancora abbondantemente aperta , ma che vede i Legends mettere in campo la loro esperienza, chiudendosi bene e portandosi a casa il risultato.

Bravi tutti e voto di squadra : 7.5
 
PREMIO LARVA

  

Punto del giorno a Libanti che si autoelimina dalla partita per miopia aggravata dall'orario…. 😎
 
Classifica generale:
2 PUNTI : LIBANTI
1 PUNTO : AUGERI, BORI , BRAVOCO, CANEPA, GALLIANO

 
A.B. 

venerdì 29 novembre 2019

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs La Pinta FCG


Coronata li 28/11/2018

GIOCO – SET - INCONTRO
Ok, forse non erano cosa per noi, squadra avversaria con ragazzi giovani e bravi (in tutti i sensi) .
In pratica siamo durati un tempo con risultato di 2-1 all’inizio del secondo ……poi lo sfacelo e risultato finale di :
 
Eppure la serata era iniziata con i migliori auspici . Il Mister Robusto snocciolava la formazione iniziale richiamando il famoso (famigerato) modulo a Stella che tante soddisfazioni aveva dato negli anni scorsi (…bugia….abbiamo sempre buscato… penso che porti anche sfiga).
Comunque , eccolo mentre mette in campo la formazione:
 
Sulla partita, poco da dire …..come detto, formazione avversaria molto forte e noi in serataccia .
Si registrano pochi interventi del loro portiere e il nostro gol segnato da Levo con una bella punizione che buca la barriera; per il resto monologo avversario e noi per lo più sulla difensiva. Pensiamo alla prossima…
Ora finalmente posso svelarvi il reale intento del nostro Mister nello schierare il modulo a Stella. In pratica da gran teorico dei tarocchi (oltre che della f**a) , aveva scoperto la carta della Stella dei Tarocchi.
 
Al centro della carta troviamo una donna, una Musa, rifacendosi sicuramente alle figure mitologiche classiche. Questa donna versa all'interno di un fiume (chiaro richiamo alle ultime partite sotto l’acqua..) due liquidi da delle anfore, ad alimentare il moto continuo dell'acqua del fiume. Il paesaggio dietro alla musa è splendente, di un azzurro intenso, illuminato quasi a giorno dalla stella più grande come se fosse il sole, luce che rende i dettagli molto vividi.
In pratica, per vincere,  dovevamo giocare col sole e campo bagnato ….porcaccia.
Comunque….questa carta rappresenta il destino, il Karma. Un destino inteso come moto perpetuo continuo (trattandosi di noi, era ovvio che non poteva essere applicato) che si può perpetrare o ripetere nel tempo o anche attraverso diverse vite (questa è la vita nella quale perdiamo….).
Il liquido di un'anfora viene versato sulla terra, l'altro nell'acqua, a simboleggiare un destino che può essere sia oscuro che limpido, e che comunque si fonde insieme, visto che il liquido versato sulla terra comunque forma rigagnoli che confluiscono nel fiume. La musa stessa ha un piede nell'acqua ed uno nel fiume, e questo significa solo una cosa, contrasto per crescere….. in pratica abbiamo speranza nel futuro 😊.
 
Passiamo al punto Larva che, a questo giro viene 'vinto' dal buon Canepa che, oltre a prendere le solite botte , si infortuna anche nel finale (sospetto strappo...da valutare).
 
 
PREMIO LARVA

 
 
 
Classifica generale:
1 PUNTO : AUGERI, BORI , BRAVOCO, CANEPA, GALLIANO, LIBANTI




venerdì 22 novembre 2019

ANNI 60 SHEFFIELD F.C LEGENDS vs Atletico Staglie


Coronata – 21/11/2019
Disfatta

Era una bellissima giornata di sole………….ops…scusate…..il copia-incolla maledetto………….
Pioveva…..e pioveva…………..e pioveva…….ma non per sempre, minchia, non per sempre…. solo il tempo di creare delle pozze sul campo in posizioni strategiche. Una pozza lì per bloccare la palla a Cella al momento del tiro, un’altra a far scivolare Formisano al momento opportuno, una per inzuppare bene la palla e renderla così pesante che una palla medica sembra il palloncino di IT ed infine 2 o tre per fermare la palla in modo che gli avversari potessero tirare in porta con tutta tranquillità, oppure per fargli aumentare la velocità ma solo se non tira nessuno degli Anni 60………


Avrete sicuramente capito che non è andata benissimo .
Avversari coriacei e anche un po’ rudi e Anni 60 purtroppo privi di innesti Young e soprattutto di Canepa in qualità di noto catalizzatore di botte…….in questo modo ce ne siamo dovuti prendere un po’ per uno e questo ha creato un certo malumore .

A cercare di sopperire a quanto sopra ci ha provato comunque Occhipinti (innesto proveniente dagli OLD), segnando una bella doppietta e prendendo più botte di una pentolaccia……ma non è bastato.
Comunque , i LEGEND si sono schierati con la formazione a freccia (dove si è infilata la freccia ve lo lascio immaginare….) :

e , soprattutto in partenza (primi 20 min) , il modulo non ha funzionato con un parziale di 4-0 generato a dire il vero da gol fortuiti e tiri da centrocampo.
Fase intermedia della partita (grazie anche agli innesti di Bruzzone/Galliano e ad un cambio di modulo e due gol di Occchipinti)  sostanzialmente in equilibrio con anche buone cose da parte nostra , ma finale che ci vede di nuovo soccombere con contropiedi e tiri dalla distanza da parte dei nostri avversari che trovano impreparati difesa e portiere.

 
VOTO DI SQUADRA : 5 (salverei giusto Occhipinti per i due gol e Bravoco per l’impegno)

Nota a margine…….qualcuno ha notato una presenza inquietante dietro al Mister Robusto, si pensa sia Mister Mussini pronto a subentrare…..abbiamo una foto:




PREMIO LARVA

 
Punto del giorno ad Augeri … un paio di gol evitabili (diamo la colpa al terreno )
 
 
Classifica generale:
1 PUNTO : AUGERI, BORI , BRAVOCO, GALLIANO, LIBANTI